news / VORTAL e Martino & Partners supportano la PA italiana per accelerare il processo di digitalizzazione in un momento di emergenza

VORTAL e Martino & Partners supportano la PA italiana per accelerare il processo di digitalizzazione in un momento di emergenza

Con il decreto legge del 16 marzo 2020, cosiddetto Cura-Italia, il governo italiano  intende accelerare il processo di trasformazione e digitalizzazione del nostro Paese, spinto dalla forte urgenza che stiamo vivendo in questi giorni. In particolar modo, le misure introdotte dal decreto vanno nella direzione di modernizzare la dotazione tecnologica (software e hardware) della pubblica amministrazione, consentendo così il rapido acquisto di servizi e beni che possano garantire la continuità di servizi ai cittadini e alle imprese, nonché la continuità dell’operatività della macchina pubblica attraverso il lavoro agile e sicuro dei dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Nella fattispecie, il decreto prevede che fino a fine anno le stazioni appaltanti pubbliche italiane possano avviare processi “semplificati” per acquistare servizi digitali in cloud, Software as a Service, che facilitino lo smart working e la digitalizzazione dei processi, piattaforme e strumenti telematici per l’apprendimento a distanza, attività di comunicazione e promozione che supportino l’internazionalizzazione del Sistema Paese. In questo contesto, gli enti pubblici potranno acquistare questi beni e servizi attraverso procedure negoziate a invito, senza previa pubblicazione del bando di gara.

Secondo le ricerche dell’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano, solo il 30% dei comuni italiani gestisce le fasi di gara completamente in digitale. “Oltre a essere poco digitalizzati, i processi di procurement pubblico nei comuni sono gestiti male”, indica Luca Gastaldi, Direttore dell’Osservatorio. “Ad esempio, l’83% dei comuni non analizza le performance dei propri processi d’acquisto. Questa situazione deve essere corretta al più presto perché rappresenta uno dei maggiori freni alla digitalizzazione della PA e, più in generale, dell’intero Paese”.

“Intendiamo offrire il nostro supporto in questo momento critico, garantendo, attraverso l’utilizzo della nostra piattaforma, la totale digitalizzazione dell’intero processo di acquisto”, dichiara Roberto Adami, Country Manager di VORTAL Italia. “In questo modo ogni dipendente della PA può continuare il proprio lavoro garantendo continuità di servizio, collaborando con i propri colleghi e portando avanti gli acquisti in totale aderenza con la normativa Italiana e il codice degli appalti”.

In tale contesto, attraverso l’utilizzo di una piattaforma di eProcurement a copertura dell’intero ciclo degli acquisti, sarebbe garantito non solo il superamento di un momento di inefficienza dovuta alla particolare crisi, ma un’accelerazione di quel processo di digitalizzazione che si è, seppur lentamente, avviato già a partire dal 18 Ottobre 2018.

“Ma vogliamo fare di più e dare un concreto aiuto al nostro Paese”, continua Adami, “desideriamo offrire, a tutte le pubbliche amministrazioni che ce lo chiederanno, la possibilità di utilizzare la nostra piattaforma gratuitamente, in modo da far fronte agli acquisti più urgenti e superare insieme questo triste momento della nostra storia”.

L’offerta non si limita alla tecnologia, ma si potrà estendere a tutte le attività di supporto strategico e tecnico funzionali a superare eventuali difficoltà nell’utilizzo della tecnologia stessa e nello sviluppo delle procedure di acquisto telematiche, garantendone quindi l’immediata adozione e sfruttabilità.

Ad affiancare Vortal in questa iniziativa ci sarà infatti Martino & Partners, società di consulenza specializzata nel supporto strategico e amministrativo al RUP per la progettazione delle gare di appalto innovative e a elevata complessità, nell’organizzazione di processi di acquisto telematici e nelle attività di change management su appalti pubblici e strumenti di eProcurement.

“Insieme a Vortal, intendiamo aiutare la Pubblica Amministrazione Italiana ad affrontare questo momento offrendo un supporto specialistico qualificato – a condizioni economiche sostenibili – nella impostazione strategica e sviluppo operativo di procedure telematiche, da quelle più semplici come le negoziate e ristrette, a quelle più complesse quali il Dialogo Competitivo, il Partenariato per l’Innovazione, il Sistema Dinamico di Acquisto, oggi gestibili attraverso i sistemi telematici di Vortal”, dichiara Andrea Martino, Founder e CEO di Martino & Partners.

Se l’intento del Governo è stato quello di tamponare un’esigenza stringente dettata dalla situazione contingente, con il supporto congiunto di VORTAL e Martino & Partners, la Pubblica Amministrazione italiana può porre le basi per l’accelerazione del processo di digitalizzazione degli acquisti tanto spinto dalla Comunità Europea, ma ancora poco avviato specie in alcune realtà regionali e locali.

 

Informazioni su Vortal

Nata nel 2000 con l’obiettivo di sviluppare e diffondere l’e-procurement nel  mondo,, l’obiettivo di Vortal è quello di realizzare impatti positivi sui processi di procurement delle amministrazioni pubbliche e delle aziende clienti, generando allo stesso tempo più opportunità per la comunità di fornitori (“Buy better, sell more”). Vortal vanta una presenza consolidata in diversi mercati Europei con uffici dislocati in Portogallo, Italia, Germania e Spagna, oltre a essere provider nazionali di paesi in America Latina come la Colombia, la Repubblica Dominicana e l’Honduras. Negli ultimi tre anni la piattaforma ha gestito oltre 3 milioni di offerte, relative a 900.000 processi di acquisto per un valore aggiudicato pari a oltre 25 miliardi di €, generando un risparmio medio del 16% sui prezzi storici. Vortal è stata riconosciuta come top player nel mercato delle soluzioni di sourcing strategico nel Magic Quadrant di Gartner (ultime tre edizioni), ed è stata citata e raccomandata da analisti internazionali di primo piano quali Forrester e Spend Matters.

Informazioni su Martino & Partners

Martino & Partners, con sede a Roma e Milano, opera dal 2015 come società di consulenza specializzata nel supportare gli Enti pubblici nel processo di innovazione organizzativa ed operativa e nell’utilizzo di strumenti e metodologie per la gestione degli appalti di beni, servizi e lavori, in forma singola e aggregata. La società inoltre ha esperienze specifiche e distintive nel settore dell’innovative procurement, con diversi progetti in corso. Di recente, ha assunto il ruolo di advisor tecnico di 3PItalia, società specializzata nello sviluppo di project financing in ambito servizi digitali e smart cities.

La società è composta da professionisti con pluriennale e consolidata esperienza – diretta e in qualità di advisor – nel settore del procurement pubblico, con progetti in centrali di committenza (Consip, Lombardia, Piemonte, Sardegna), in numerose Province ed Enti locali di grande, media e piccola dimensione.