news / Tar Sardegna sull’indicazione dei costi della manodopera in offerta economica

Tar Sardegna sull’indicazione dei costi della manodopera in offerta economica

L’ordinanza del TAR Sardegna, Sezione II, n. 132/2020, sancisce definitivamente, ed in maniera molto chiara, l’orientamento giurisprudenziale ormai consolidato in materia relativa all’omessa o separata indicazione dei costi della manodopera in offerta economica.

Nella casistica riportata nell’ordinanza la parte ricorrente evoca l’esclusione dell’aggiudicatario per omessa separazione dei costi della manodopera.

Chiarisce il tribunale che il soccorso istruttorio in questa fattispecie è ormai limitato esclusivamente al solo limite “attinente l’eventuale ‘impossibilità materiale’ di attuare la prescrizione normativa. Essendo il modello di offerta economica predisposto dalla stazione appaltante un semplice documento word modificabile, ogni concorrente avrebbe potuto personalizzarlo inserendo il dettaglio dei costi della manodopera, così come fatto dalla parte ricorrente. Pertanto, dopo il Consiglio di Stato in Adunanza plenaria del 02.04.2020 n. 7, l’ordinanza elimina definitivamente il dubbio di attivazione del soccorso istruttorio e fissa pacificamente l’esclusione del concorrente nel caso di omessa indicazione dei costi della manodopera in offerta economica.

Laura Carpineti