news / L’INNOVAZIONE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ATTRAVERSO L’E-PROCUREMENT

L’INNOVAZIONE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ATTRAVERSO L’E-PROCUREMENT

A livello locale l’innovazione delle istituzioni si realizza anche grazie all’aggregazione della domanda di acquisto e alle gare telematiche che rappresentano uno strumento utile per semplificare e dematerializzare i processi d’acquisto della pubblica amministrazione.le parole d’ordine del sistema di approvvigionamento telematico sono: trasparenza, economie di scala e sostenibilità ambientale. le parole d’ordine del sistema di approvvigionamento telematico sono: trasparenza, economie di scala e sostenibilità ambientale. le parole d’ordine del sistema di approvvigionamento telematico sono: trasparenza, economie di scala e sostenibilità ambientale. In linea con le tendenze del legislatore e l’obbligo di favorire l’economicità delle strutture pubbliche è importante che gli enti si uniscano per favorire l’aggregazione degli acquisti e dividere i costi derivanti dall’attuazione delle procedure di gara anche mediante l’utilizzo di una piattaforma telematica di e-procurement che consenta di svolgere le proprie gare d’appalto in forma online e senza utilizzo della carta in una logica di sostenibilità ambientale.

Attraverso queste due iniziative: l’aggregazione della domanda di acquisto e l’utilizzo di strumenti web based si possono ottenere risultati importanti in merito alla riduzione dei tempi delle gare, dei processi di acquisto e all’ottenimento di condizioni economiche migliori.
I dati relativi alle esperienze più strutturate in questo ambito dimostrano che ad oggi, mediamente, mediante l’aggregazione della domanda e l’utilizzo di strumenti di e-procurement, i risparmi ottenuti sui costi delle forniture sono di circa il 20, 25%, mentre in merito all’efficienza si registrano risultati positivi, con una riduzione del 30% del tempo della gara”.

Nella mia esperienza di presidente e amministratore delegato di due centrali di committenza regionali (in lombardia e in Piemonte) ritengo utile sottolineare come l’efficacia e l’efficienza per la pubblica amministrazione non possa prescindere dalla realizzazione di un modello di funzionamento organizzativo che integri innovazione tecnologica e ottimizzazione dei processi amministrativi.
Soffermandosi sull’utilizzo di strumenti web-based, l’e-procurement consente maggiore efficienza del processo di acquisizione, poiché è stato stimato che l’impiego di risorse umane per gara diminuisca di ca. 6 gg/uomo e che mediamente un processo telematico duri il 27% in meno rispetto alla modalità tradizionale. Inoltre, in termini di maggiore competitività, è stato stimato che i fornitori invitati a procedure negoziate tramite strumenti telematici siano mediamente il quadruplo dei fornitori rispetto a una procedura tradizionale. infine il processo complessivo è molto meno impattante in termini di utilizzo di carta, circa il 70% in meno. Soprattutto per gli enti locali di minori dimensioni, spesso meno strutturati e con meno personale dedicato alle attività di gara, affidare il processo a un soggetto specializzato o, in alternativa, utilizzare gli strumenti di e-procurement disponibili consente di liberare risorse umane per collocarle in attività a maggiore valore aggiunto per l’amministrazione.

L’utilizzo di figure professionali specializzate, inoltre, consente di rendere disponibili a tutto il sistema un servizio di analisi del mercato e di valutazione delle imprese che sempre più rappresenta un elemento strategico da presidiare nello svolgimento delle procedure.